Ahi ahi che mal di schiena!

Ahi ahi che mal di schiena!

Il mal di schiena o lombalgia, che quasi tutti hanno avuto nel corso della vita. Questo dolore può variare da lieve a molto forte. Può essere di breve durata o di lunga durata. Tuttavia spesso la lombalgia può rendere difficile praticare molte attività della vita quotidiana.

Sintomi

Il mal di schiena è vario. Può essere tagliente o lancinante (colpo della strega). Può essere noioso, o può presentarsi come un crampo. Il tipo di dolore che avvertite dipenderà dalla causa del mal di schiena. La maggior parte delle persone trovano che stare inclinati indietro o sdraiati migliora il mal di schiena, a prescindere dalla causa che lo ha generato.

Le persone con mal di schiena possono sperimentare le seguenti esperienze:

  • Il mal di schiena può peggiorare durante il sedersi o l'alzarsi in piedi.
  • Stare in piedi e camminare può peggiorare il dolore.
  • Il mal di schiena viene e va, e spesso segue un naturale andamento ciclico, con giorni buoni e giorni cattivi.
  • Il dolore può estendersi dalla parte posteriore del gluteo o dalla zona esterna dell'anca, ma non lungo la gamba.
  • La sciatica è comune quando si soffre di un'ernia del disco. Questa si presenta con dolore gluteo e alle gambe, e persino intorpidimento, formicolio o debolezza che scende fino al piede. Questo dolore in genere è posteriore. E' possibile anche avere la sciatica senza soffrire di dolore alla schiena.

Indipendentemente dalla vostra età o dai sintomi, se il mal di schiena non migliora nel giro di poche settimane, o è associato a febbre, brividi, o perdita di peso inaspettato, è necessario consultare il nostro medico, il dott. Anteo Tomasso, incarico di alta specializzazione nel rachide. 

Prevenzione

Spesso non è possibile prevenire il mal di schiena. Non possiamo evitare la normale usura sulle nostre vertebre che va di pari passo con l'invecchiamento. Ma ci sono alcune cose che possiamo fare per ridurre l'impatto dei problemi lombari.

Avere uno stile di vita sano è un buon inizio.

  • Esercizi: combinare esercizi aerobici, come camminare o nuotare, con esercizi specifici per mantenere forti e flessibili i muscoli della schiena e dell'addome.
  • Sollevamento corretto: assicurarsi di sollevare oggetti pesanti con le gambe e non con la schiena. Non chinarsi per raccogliere qualcosa. Tenere la schiena dritta e piegare le ginocchia.
  • Peso: Mantenere un peso sano. Essere in sovrappeso mette più stress sulla parte bassa della schiena.
  • Evitare di fumare: il fumo provoca invecchiamento della spina dorsale più velocemente del normale.
  • Utilizzare un bustino di sostegno durante il lavoro, nei lavoratori che stanno molte ore in piedi fermi può aiutare.
  • Postura corretta: una buona postura è importante per evitare problemi futuri. Un fisioterapista professionista può insegnarvi come camminare, stare in piedi, sedersi e alzarsi in sicurezza.

Torna indietro

Poliambulatorio centro dentistico Don Bosco

Prenota la tua prima visita senza impegno

CAPTCHA Image