Acne giovanile: che grattacapo!

Acne giovanile: che grattacapo!

L'acne è un disordine infiammatorio cronico del follicolo pilifero e delle ghiandole sebacee.
Le fasi di evoluzione dell'acne sono tre e sono caratterizzate rispettivamente dalla presenza di comedoni (punti neri chiusi e aperti), di papule (elementi infiammati) e di pustole (brufoli con il puntino bianco o giallo).

Che cos'è l'acne giovanile?

L'acne giovanile è uno dei tipi di acne più frequenti. Colpisce, in genere, tra i 12 e i 18 anni.
Viene definita "polimorfa" perché sul viso del soggetto che ne soffre sono presenti contemporaneamente comedoni (punti neri e punti bianchi), papule (elementi infiammati) e pustole (brufoli con l'estremità superiore bianca o gialla).

Quali sono le cause dell'acne giovanile?

I soggetti affetti da acne giovanile presentano una maggiore sensibilità allo stimolo degli ormoni.
In generale tra le cause che possono dar vita all'acne si trovano: la familiarità; lo stress (l’acne può aggravarsi in caso di situazioni stressanti); l’uso di cosmetici coprenti.
L’alimentazione non è invece in causa.

Come si può prevenire l'acne giovanile?

Per chi soffre di acne sono raccomandabili alcuni comportamenti:

  • Detergere la pelle con prodotti non schiumogeni e non troppo di frequente.
  • Evitare l'uso di cosmetici in crema.
  • Evitare di applicare qualsiasi crema compresa la crema solare.
  • Ricordare di struccarsi completamente prima di andare a dormire per permettere alla pelle di respirare. 

Diagnosi 

La diagnosi viene effettuata tramite una visita del dermatologo che evidenzi il polimorfismo delle lesioni e la costante presenza di un'importante produzione di sebo.

La dermatologa del nostro centro, saprà trovare la cura più adatta al tuo tipo di acne, in modo da non lasciare segni e cicatrici.

 

 

Torna indietro

Poliambulatorio centro dentistico Don Bosco

Prenota la tua prima visita senza impegno

CAPTCHA Image